Gli sbocchi professionali per i laureati in marketing

Gli sbocchi professionali per i laureati in marketing

Vale la pena studiare marketing per trovare lavoro? La risposta è un secco: sì. Gli sbocchi lavorativi per chi sa destreggiarsi nel mondo delle strategie di marketing e del go-to-market sono estremamente validi e disponibili.

Gli sbocchi lavorativi per i Marketers: cosa offrono le aziende

I settori e le industry in cui oggi un laureato o una laureata in marketing può trovare lavoro sono:
– Consulenza business: Prima ancora delle aziende sono le società di consulenza ad aver bisogno di esperti di marketing per le imprese loro clienti e questo in comparti anche molto diversi tra loro;
– Editoria, Comunicazione e Marketing, applicate al mondo pubblicitario e delle strategie commerciali;
– Retail: settore che si occupa della vendita di prodotti ai consumatori che grazie alla contaminazione digitale ha bisogno di figure capaci di elaborare strategie di omnicanalità.
– Digital e Information Technology: L’industria dei servizi digitali, e-commerce e servizi e-payment, richiedono profili in grado di convincere aziende e utenti a utilizzare piattaforme e tool per il marketing sia consulenti strategici per il comparto.

I profili di marketing ricercati:

  • Product Manager: deve Sviluppare idee innovative sui prodotti, analizzare i risultati delle indagini di mercato per scoprire lacune ed elaborare strategie di pubblicità e vendita.
  • Brand Manager: Ha il compito di studiare e implementare progetti di marketing volti ad accrescere l’immagine di un prodotto o dell’azienda stessa. Si occupa dell’ideazione, dell’esecuzione e gestione del piano di produzione di un prodotto di una specifica marca.
  • Sales consultant: vende un prodotto o servizio ai clienti di un’azienda, questa figura deve avere una conoscenza approfondita dei meccanismi di marketing, delle tecniche di profilazione del cliente e dell’interazione umana e psicologica.
  • Salesforce analyst: E’ il profilo assunto per studiare i dati di vendita e che aiuta l’impresa a orientare le proprie scelte commerciali. E’ in grado di monitorare quanti e quali prodotti sono stati venduti, quali invece hanno deluso le aspettative di distribuzione tra il pubblico e perché. Sa utilizzare e consultare il CRM aziendale.
  • Digital Marketing Specialist: E’ il ruolo di chi crea e mette in pratica la strategia per aumentare la presenza online dell’azienda. Può dover trovare slogan e payoff per campagne fino a dover profilare il target di utenti adatto a una adv social e scrivere comunicati stampa. Anche per questo un bravo o una brava digital marketer sviluppa nel tempo competenze di base per l’analisi dei dati e lo studio delle metriche.
  • Growth hacker expert: figura molto richiesta perché in grado di adottare strategie digitali funzionali alla crescita delle audience di pubblico o di utenti o consumatori. Conosce bene gli strumenti di adv dei principali social network ed è in grado di creare campagne trasversali per generare i cosiddetti lead.
  • HR marketing specialist: Nel settore della consulenza aziendale servono figure di coordinamento dei dipartimenti marketing e comunicazione. Ecco perché una specializzazione in marketing può aprire le porte di multinazionali e aziende di consulenza.
  • Social media manager e community manager: impiegati da agenzie media e di comunicazione o da uffici comunicazione aziendali per la gestione dei social media e delle community di utenti nate attorno ai canali digitali.

Per leggere l’articolo completo: https://www.tutored.me/it/marketing-cosa-aspettarsi

shares